Colonnine di ricarica condominiali: disciplina, obblighi e agevolazioni

Le colonnine di ricarica per veicoli elettrici si diffondono sempre più in Italia, con oltre 14.452 stazioni installate negli ultimi 12 mesi (Motus-E).

Questo anche grazie all’obbligo stabilito dal D.Lgs. n. 48/2020, che promuove l’installazione di queste infrastrutture in nuovi edifici e in quelli sottoposti a ristrutturazioni importanti.

È comunque possibile installare le colonnine anche negli edifici esistenti, grazie alle agevolazioni fiscali previste per la collettività condominiale.

In questo articolo analizziamo l’obbligo, la disciplina condominiale e le agevolazioni legate alle colonnine di ricarica condominiali.

Colonnine di ricarica: cosa dice la legge

Il D.Lgs. n. 48/2020, in attuazione della Direttiva UE 2018/844, ha stabilito l’obbligo di installare colonnine di ricarica in edifici nuovi o in stabili soggetti a ristrutturazioni rilevanti.

Questa normativa mira a favorire lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica elettrica e a promuovere l’adozione di veicoli a trazione elettrica o ibrida.

Inoltre, anche negli edifici non residenziali dotati di più di dieci posti auto, l’installazione delle colonnine è un requisito per ottenere il titolo abilitativo.

È importante notare che è possibile installare le colonnine anche negli edifici esistenti, e le recenti politiche fiscali rendono questa operazione particolarmente vantaggiosa per la collettività condominiale.

2023: quante sono le infrastrutture di ricarica in Italia

Al 30 settembre 2023 si registrano circa 47.228 punti di ricarica diffusi sul territorio italiano.

La regione col più alto numero di infrastrutture è la Lombardia con più di 8000 colonnine; a seguire Piemonte, Veneto, Lazio ed Emilia Romagna.

La crescita più elevata si registra in Campania, con 2.212 nuovi punti di ricarica nell’ultimo anno.

Rispetto al periodo precedente, complessivamente emerge un aumento del + 23% nelle Isole e Sud Italia e del+56% nel Nord Italia.

Fonte infografica: Motus-E

Vuoi installare colonnine condominiali?

La disciplina condominiale delle stazioni di ricarica

L’installazione delle colonnine di ricarica in edifici condominiali è sancita dalla legge n. 134/2012, art. 17 quinquies, comma secondo con approvazione dell’assemblea di condominio e nel rispetto della maggioranza come previsto dall’articolo 1136 c.c.

Oltre a ciò sono stabilite sicurezza, stabilità e decoro architettonico del complesso condominiale.

Quindi, laddove vi sono veicoli elettrici, il legislatore stabilisce che si possono installare colonnine di ricarica e che il costo non deve essere gravoso per i condomini, dal momento che si tratta di un’opera utile se non necessaria.

Per l’installazione occorre affidarsi ad un installatore abilitato che rilasci certificato di conformità e provveda alle indispensabili attività di manutenzione e monitoraggio delle stazioni di ricarica.

    Chiedi informazioni e ti contatteremo





    Per verificare che tu sia un essere umano, per favore inserisci questo codice.

    captcha

    Le colonnine di ricarica per il singolo condomino

    Quando il condominio rifiuta o temporeggia in merito all’installazione delle stazioni di ricarica, passati tre mesi dalla richiesta, in base all’art.1102 è possibile procedere a proprie spese con l’installazione e nel rispetto delle modalità previste dalla legge:

    “Ogni condomino può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto.”

    La ripartizione delle spese

    Qualora non ci sia approvazione assembleare, le colonnine possono essere installate nelle parti comuni dell’edificio.

    Si tratta di una possibilità estesa sia a un gruppo di condomini sia a un singolo e le spese di installazione saranno a carico dei richiedenti e di coloro che useranno a tutti gli effetti le stazioni di ricarica per i veicoli elettrici.

    Le spese andranno ripartite tra i condomini in base al consumo individuale.

    Nel caso in cui un condomino inizialmente si opponga alla posa in opera delle colonnine, può utilizzarle se cambia idea.

    In questo caso il condomino precedentemente dissenziente può esercitare il “”riscatto pro quota dell’impianto” stabilito dall’art. 1121, comma 3, del Codice Civile con il pagamento retroattivo delle quote di partecipazione.

    Installare la colonnina in condominio: cosa fare

    Se si vuole installare una colonnina di ricarica elettrica nel proprio box auto condominiale, occorre in primis segnalarlo all’amministratore di condominio con una comunicazione formale, in base all’art.1122 c.c.

    Sarà a discrezione dell’amministratore verificare se ci sono le condizioni per effettuare i lavori cioè:

    • Controllare che l’installazione non comporti criticità per gli altri condomini e spazi comuni;
    • Che non ci sia divieto espresso d’installazione nel regolamento condominiale;
    • Nel caso in cui si presentino delle problematiche inerenti la posa in opera l’amministratore può convocare un’assemblea condominiale e presentare un’istanza.

    Non ci sono le condizioni per l’installazione quando la colonnina di ricarica:

    1. Inficia sul decoro architettonico;
    2. Va a trasformare le parti comuni rendendole inutilizzabili ai condomini;
    3. Grava sulla stabilità del fabbricato e sulla sua sicurezza;
    4. Se complica o rende impossibile il parcheggio o le manovre delle altre auto in garage e nelle aree comuni;
    5. Se si è in presenza dell’area comune di un palazzo di interesse storico;
    6. Se il numero di colonnine da installare non è pari o inferiore al numero di unità immobiliari.

    L’amministratore di condominio può rivolgersi all’autorità competente per tutelare i beni comuni, qualora incappasse in una delle precedenti situazioni.

    L’art.1130 (comma 1, n4 c.c) infatti, prevede che egli può intervenire in tal senso, anche senza rivolgersi all’assemblea e con una ratifica successiva.

    Scelta di un fornitore competente

    L’istallazione delle colonnine va affidata ad un fornitore competente per diversi motivi:

    1. Per non incappare in criticità e costi aggiuntivi di malfunzionamento;
    2. Per conoscere con esattezza quali colonnine installare;
    3. Per avere una manutenzione periodica efficiente.

    È necessario per prima cosa valutare il tipo da impianto da installare. Tra le colonnine elettriche è possibile considerare le seguenti opzioni:

    1. Box privato con colonnina a ricarica lenta;
    2. Stallo comune con ricarica lenta – 3-22KW;
    3. Stallo comune e ricarica rapida, oltre i 22kW;
    4. Più colonnine elettriche in un’unica esco stazione;
    5. Un sistema abbinato con l’impianto rinnovabile del condominio.

    È quindi necessario confrontarsi con esperti qualificati nell’installazione e manutenzione delle colonnine per valutare, assieme all’amministratore, cosa sia più opportuno installare nello stabile.

    Vuoi ricevere assistenza per l’installazione delle colonne elettriche?

    Contatta gratuitamente un nostro esperto. Fastbrain si occupa del tuo progetto dall’inizio alla fine.

    Mettiamo a disposizione elettricisti qualificati e certificati.

    Questo assicura massima competenza e conoscenza degli installatori delle stazioni di ricarica su standard e specifiche per la ricarica di veicoli elettrici.

    L’installazione non finisce con l’acquisto, ma prosegue nella fase successiva.

    Infatti, il centro di Assistenza consente al cliente di segnalare ogni problema in modo semplice e veloce e permettendo di gestire le richieste di assistenza in arrivo nel migliore dei modi.

    Grazie al software installato sui prodotti Fastbrain, saremo in grado di mantenere la completa tracciabilità degli interventi eseguiti sul vostro impianto.

    Con il passare degli anni, questo storico ci potrà essere di aiuto anche per svolgere eventuali azioni di manutenzione preventiva, utili a garantirne sempre l’ottima funzionalità.

      Chiedi informazioni e ti contatteremo





      Per verificare che tu sia un essere umano, per favore inserisci questo codice.

      captcha

      Regole di utilizzo

      L’utilizzo corretto delle colonnine consente di evitare frequenti malfunzionamenti e sprechi energetici, garantendo un funzionamento stabile.

      È importante:

      • Usare il cavo di ricarica fornito dal produttore della colonnina e qualora dovesse danneggiarsi richiederne uno dello stesso tipo;
      • Non usare cavi di terze parti che potrebbero essere difettosi o non compatibili;
      • Effettuare manutenzione periodica dell’impianto da parte dell’installatore certificato;
      • Evitare di far sostituire componenti della colonnina da personale non qualificato. La manutenzione, infatti, prevede il rilascio di un certificato.
      • Assicurarsi che il cavo di ricarica sia protetto dagli agenti esterni e sia sempre in buone condizioni.

      Nella guida stilata sul corriere.it*, si consiglia anche di valutare una copertura assicurativa per la copertura di eventuali criticità.

      L’installazione di colonnine condominiali è possibile, quindi, rispettando il parere dell’assemblea e le regole di sicurezza necessarie per la salvaguardia sia delle parti comuni, sia dell’impianto.

      I bonus colonnine

      La legge di Bilancio 2021, ha introdotto la possibilità di rimborsi per le spese di realizzazione di colonnine di ricarica.

      I contributi più recenti sono a copertura delle spese di installazione di colonnine condominiali e private per il 2021,2022, 2023,2024.

      Ne abbiamo parlato in maniera approfondita in questo articolo.

      Ecco una sintesi della misura:

      Il Bonus o “Contributo per l’acquisto e l’installazione di infrastrutture di potenza standard per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica, effettuati da utenti domestici” (Mimit) per chi ha già installato nel corso del 2022 colonnine elettriche domestiche ha previsto l’invio delle domande dal 19 ottobre al 2 novembre 2023.

      Il periodo di concessione del contributo riguarda gli interventi realizzati dal 4 ottobre 2022 al 31 dicembre 2022.

      Per accedere ai contribuiti, erogati direttamente sul proprio C.C, si utilizza l’apposita piattaforma informatica.

      [/ux_text]

      Fai domanda per ottenere il Bonus

      Per le colonnine installate nel corso del 2023 è possibile richiedere il bonus dal 9 al 23 novembre 2023.

      “Lo stanziamento complessivo, derivante dai fondi a disposizione del PNRR, è di 40 milioni di euro per il 2022 e di altri 40 milioni per il 2023, di cui potranno disporre sia i privati sia i condomini.”

      Nello specifico come riportato nel nostro approfondimento:

      “La copertura dell’80% delle spese (infrastruttura e posa in opera) non deve superare i seguenti limiti:

      • 1.500 euro per ogni per persona fisica che fa richiesta
      • 8.000 euro per la posa in opera condominiale riguardante le parti comuni
      • Tra le spese ammesse quelle per impianti elettrici e i dispositivi di monitoraggio, per la progettazione e la direzione dei lavori, per la sicurezza e i collaudi, i costi per la connessione alla rete elettrica attivate da un nuovo POD – Point Of Delivery.

      Riguardo le colonnine e infrastrutture di ricarica, queste devono essere di nuova fabbricazione di potenza standard.”

      “L’incentivo riguarda anche chi ha provveduto a installare le colonnine elettriche nel 2023 e per chi deciderà di installarle nel corso del 2024, con fondi già disponibili tra quelli non utilizzati.” (Fastbrain Enginering)

      Perché scegliere Fastbrain

      Fastbrain Engineering S.r.l. Certified Partner dei principali Player tecnologici, tra cui RealWear®, Brother, Lenovo, Synology, Graetz, SiComputer, Canyon offre soluzioni d’acquisto personalizzate e adatte alle esigenze dei professionisti. Offre, inoltre, assistenza pre e post vendita, noleggio operativo incluso.

      Siamo un interlocutore centrale nella distribuzione wholesale ICT e uno dei principali operatori su tutto il territorio nazionale nel mercato della distribuzione di prodotti informatici e tecnologici.

      Caratteristica fondamentale e vantaggio competitivo è la selezione dei brand di spicco e dei prodotti di punta delle categorie merceologiche più richieste.

      Info: info@fastbrain.it | Tel 011.0376.054

      Contattaci per una consulenza gratuita




        Per verificare che tu sia un essere umano, per favore inserisci questo codice.

        captcha


        Fonti:

        • https://www.ediltecnico.it/87446/colonnine-elettriche-condominio/
        • https://www.corriere.it/economia/opinioni/23_luglio_09/colonnine-elettriche-condominio-qual-procedura-installarle-norme-responsabilita-4c9d33fa-0eb7-11ee-8d71-890509a9730d.shtml
        • https://www.edilportale.com/news/2021/04/risparmio-energetico/rinnovabili-e-colonnine-di-ricarica-l-italia-si-adeguera-alle-norme-ue_82257_27.html

        Immagini Immagine di storyset su Freepik

        Immagine di Freepik
        [/col] [/row]